Informativa Cookie

Casa Editrice Online

Itinerario turistico tra Esquilino e San Giovanni

Esquilino e San Giovanni sono quartieri centrali di Roma.
L’Esquilino prende il nome dal colle Esquilino in cui si trova. Si trova a sud della stazione Termini e il suo ‘centro’ si colloca più o meno in Piazza Vittorio Emanuele II. Ora è in parte un quartiere di immigrati cinesi, e le specialità alimentari e i negozi di scarpe abbondano.

San Giovanni prende il nome dalla Basilica, che è la chiesa parrocchiale di Roma. L’area è a sud-est dell’Esquilino.
La Metro linea A collega la stazione Termini con la basilica di San Giovanni. Ci sono anche molti autobus dal centro della città, i migliori passano in Piazza Venezia o dal Colosseo, dove è possibile connettersi con la Metro Linea B.

esquilino

Percorso turistico a piedi – Cosa si incontra?

Mosaico di Santa Prassede a Santa Maria Maggiore, in Via Liberiana 27.
Costruita nel 9° secolo, quest’antica basilica corona la cima del colle Esquilino. Tonnellate d’oro decorano l’interno con mosaici impressionanti (in particolare quando i riflettori si accendono), e c’è un museo in loco. Se siete a Roma per il Corpus Christi (Corpus Domini), che è il Giovedi dopo la Domenica di Pasqua, nell’orario pre-serale si svolge un servizio religioso a San Giovanni, officiato dal Papa, seguito da una processione lungo via Merulana a Santa Maria. Buona occasione per una visione da vicino del papa.

Santa Prassede, in Via di S. Prassede (lasciando Santa Maria Maggiore, percorrere Via Merulana e prendere la prima a destra. Per S. Prassede si accede da un ingresso laterale dritto davanti a voi). Fantastici mosaici bizantini e alcune altre opere d’arte interessanti. Da non perdere.

Santa Pudenziana, in Via Urbana 160 (2 isolati a nord-ovest di Santa Maria Maggiore). Una chiesa molto antica. Merita una visita per un mosaico eccellente del 4° secolo e per le interessanti decorazioni sulla facciata.

Santo Stefano Rotondo, in via di Santo Stefano Rotondo (Sul colle Celio). Insolita e affascinante chiesa rotonda, è la chiesa nazionale di Ungheria a Roma.

San Giovanni in Laterano, in piazza di San Giovanni Laterano. Questa è la chiesa cattedrale di Roma e prima delle basiliche maggiori. E’ anche la chiesa del Papa (come Vescovo di Roma). Come tale si colloca sopra tutte le altre chiese nella Chiesa cattolica romana, anche al di sopra di San Pietro. Assicuratevi di controllare il battistero del IV secolo (ancora in uso – in Piazza di San Giovanni, leggermente fuori dalla basilica principale) e il chiostro medievale.

Scala Sancta, (nord-est della basilica, dall’altro lato della strada). La Scala Santa (Scala Santa) è, secondo la tradizione cattolica, la scala utilizzata da Gesù Cristo per avvicinarsi a Ponzio Pilato prima di essere condannato a morte. Attira numerosi pellegrini che salgono le scale in ginocchio.

Santa Croce in Gerusalemme, in piazza Santa Croce in Gerusalemme, 12. Originariamente costruita per contenere le reliquie della Passione di Cristo. Queste comprendono due spine della sua corona, parte di un chiodo e tre piccoli pezzi di legno della Croce. L’autenticità di queste reliquie è molto contestata, però.

Museo Nazionale degli Strumenti Musicali, in piazza Santa Croce in Gerusalemme. Accanto a Santa Croce. Una collezione di circa 3000 pezzi, anche se solo un terzo di questi vengono esposti al pubblico.

Museo della Liberazione, in via Tasso 145 (stazione Manzoni della metropolitana Linea A). Questo piccolo museo commemora la liberazione di Roma dall’occupazione tedesca durante la Seconda Guerra Mondiale. Durante l’occupazione l’edificio fu utilizzato come carcere. Ingresso gratuito.



Aggiungi un commento