Informativa Cookie

Casa Editrice Online

Chicchi di caffè

Quando io morirò, tu portami il caffè, e vedrai che io resuscito come Lazzaro.

Eduardo De Filippo, in Fantasmi a Roma, 1961

Coronamento di ogni pranzo ben riuscito, insostituibile carica per la prima mattina, il caffè è il mio vizio dolce e amaro.

Io giudico un ristorante dal suo pane e dal suo caffè.

Burt Lancaster

Fare un buon caffè è un’arte misterica che non si insegna e non si tramanda, probabilmente è scritto nei geni del nostro DNA.

Per prendere un caffè e tradire la moglie c’è sempre tempo.

Totò, in Sua eccellenza si fermò a mangiare, 1961

Ne bevo tanti, troppi ogni giorno. Son un cultore della macchinetta per l’espresso, che curo maniacalmente.

Non potrei mai rinunciare a questo piccolo ma fondamentale elemento della nostra dieta nazionale: non sopporto i caffè lunghi che si trovano spesso all’estero, quei bibbitoni scuri dal gusto incerto e dalla consistenza equivoca.

Viva il caffè ristretto, siempre.



Aggiungi un commento