Informativa Cookie

Casa Editrice Online

La Fondazione Arte della Seta Lisio

Nel 1971 Fidalma Lisio, divenuta erede di una delle più importanti manifatture italiane di tessuti in seta, fondata dal padre Giuseppe nel 1907, istituì una Fondazione destinata a perpetuare le conoscenze tecniche e le metodologie antiche per la realizzazione di questo esclusivo prodotto. Attraverso lo studio delle testimonianze storiche e delle documentazioni iconografiche sono stati mantenuti vivi i repertori decorativi e le più preziose tecniche di tessitura. Nei suoi locali la Fondazione ospita una biblioteca tematica di grande pregio e una collezione di tessuti antichi, attraverso i quali specialisti del settore sono riusciti a ricostruire le tecniche di fabbricazione di molte stoffe storiche, come i velluti broccati in oro e argento, dagli effetti “alluciolati” bouclé, oltre ad altre lavorazioni tessili laboriose e complicate. Le raccolte grafiche e i campioni qui conservati, che rappresentano tipologie figurative dal Medioevo all’inizio dell’ottocento, ancor oggi servono alla realizzazione di manufatti unici, ottenuti con metodologie non ripetibili sui moderni telai meccanizzati, alcuni dei quali ripetono e interpretano dettagli di celebri opere pittoriche, romano antico come per il lampasso “Pompeiano”, o rinascimentale come per i broccati “Beato Angelico”, “Botticelli” e “Veronese”. Le conoscenze acquisite con la ricerca e la sperimentazione sono anche applicate alla progettazione di tessuti contemporanei e all’impiego di materiali nuovi, frutto delle più avanzate ricerche tecnologiche, favorendo negli ultimi decenni una collaborazione con importanti griffe della moda come Valentino, Versace, Gucci e Fendi. Per quest’ultimo Lisio ha realizzato in esclusiva alcuni tessuti di altissimo pregio per la corsetteria, in particolare per il modello “Baguette”.



Aggiungi un commento