Informativa Cookie

Casa Editrice Online

Il Museo Torrini

Una piccola ed esclusiva collezione, dedicata all’oreficeria, all’argenteria, agli orologi e agli object d’art, sapientemente organizzata in diverse sezioni all’interno di un ambiente raccolto e affacciato sulle armoniose geometrie di Santa Maria del Fiore: il Museo Torrini è la testimonianza contemporanea di un modo colto di tramandare la sapiente arte del mestiere di bottega d’antica tradizione, assurta a livelli illustri e della consapevolezza del significato acquisito nel tempo della propria vicenda creativa.

L’interesse principale è quello di mostrare lo svolgimento della secolare attività dell’opificio di origini medioevali, è del 1369 la registrazione all’Arte dei Fabbri del “Signurn”, marchio della famiglia orafa tuttora in uso per siglare gli oggetti, attraverso una selezione di manufatti, alcuni dei quali qui confluiti dopo pazienti ricerche presso aste internazionali e collezioni private.

Spiccano rari esemplari rinascimentali in argento cesellato, oltre a un pregiato gruppo di spille settecentesche e ad una parure ottocentesca in commesso di pietre dure di ispirazione antica eseguite da questo laboratorio, Il nucleo della raccolta permanente viene presentato sempre in allestimenti diversi, ma il Museo accoglie anche mostre monografiche temporanee dedicate a differenti temi o aspetti della storia della gioielleria e dell’oreficeria e una sezione di opere di artisti contemporanei, tra cui Cagli, Tosi, Mirko e Antonio Bueno.

La parte dedicata alle testimonianze esterne, invece, offre tra l’altro un rappresentativo assieme di orologi da tasca dal XVIII al XX secolo, che attestano l’evoluzione tecnica ed estetica di questo prezioso quanto utile oggetto di moda.



Aggiungi un commento