Informativa Cookie

Casa Editrice Online

La psicologia aiuta a vivere meglio

La psicologia, nata sul finire dell’Ottocento, negli ultimi anni è diventata anche argomento portante dei salotti televisivi più importanti. Che si tratti dell’ultimo omicidio o del modo migliore per rilassarsi, non c’è niente di meglio di un esperto in materia per sviscerare l’animo umano.

Come mai la psicologia e le materie a essa collegate attirano così tanti spettatori alla ricerca del benessere o dei dettagli più morbosi? È presto detto.

Sempre più portati verso la ricerca di quel “qualcosa che manca” e che deve sempre mancare per invogliare all’acquisto, siamo pronti a scovare nei meandri oscuri dell’inconscio e a scoprire (non si capisce come) anche bisogni che in realtà non ci interessano.

La psicologia serve a conoscersi meglio e a trasformare i problemi in una risorsa per risolverli? Sì, ma nel modo giusto. La psicologia non è una scienza esatta e non può dare risposta a tutto. Se vogliamo conoscerci veramente meglio, però, è l’unica scienza in grado di farlo.

Nella nostra vita frenetica, non troviamo mai un momento per pensare a noi stessi: lo stress si accumula, ma non sappiamo nemmeno perché, ritenendo che un consulto con un terapeuta sia da relegare ai casi più gravi.

In realtà, sono tante le figure professionali che ruotano intorno alla vera psicologia: sociologi, psicologi, terapeuti possono aiutare a evitare piccoli episodi che rendono la vita impossibile e darci un modo per vivere meglio senza essere legati a una pubblicità.

Per esempio, gli psicologi nelle scuole servono a risolvere le prime avvisaglie di bullismo, oppure per venire incontro a quei ragazzi che, semplicemente per età, si riscoprono diversi e non hanno altri modi per parlarne nel mondo digitale.

La psicologia fai-da-te è da riservarsi alle riviste patinate e alle rubriche speciali: se vogliamo conoscere davvero noi stessi, accettando i nostri difetti e vivendo con serenità il nostro rapporto con chi ci circonda, abbiamo necessità di un occhio esterno, che ci consenta di vedere un lato di noi che non conoscevamo.

Farlo significa prendere coscienza di tre cose.

1) Tutti noi siamo pieni di problemi, le difficoltà fanno parte della vita, ma farsi riempire la testa di parole vuote e soluzioni facili non serve.
2) Mai affidarsi al fai-da-te, soprattutto in chiave psicologica.
3) La psicologia non è un modo per perdere tempo o scoprirsi “felici” di punto in bianco, ma vedersi come un universo a parte da un punto di vista diverso e affascinante.

psicologia



Aggiungi un commento