Informativa Cookie

Casa Editrice Online

La mania dell’abitudine

L’abitudine permette di svolgere le azioni di tutti i giorni senza pensarci troppo, ottimizzando i tempi. L’abitudine è particolarmente importanti nei bambini, oppure nei soggetti autistici, in quanto nei movimenti e nelle situazioni ripetute si trova sicurezza.

L’abitudine, crescendo, si modifica in base alle esigenze delle persone. Avere controllo sulle proprie abitudini fa sì che queste possano essere cambiate ogni volta che ci serve e senza che questo influisca sulla nostra vita.

Ovviamente ci sono abitudini e abitudini: l’abitudine di alzarsi presto la mattina può essere ottima, ma l’abitudine a restare digiuni per lungo tempo può essere l’anticamera dei disturbi alimentari.

Quando l’abitudine si trasforma in mania?

L’abitudine può tramutarsi in mania se non si riesce ad averne controllo, ma soprattutto se l’assenza di quell’azione porta a stati emotivi molto forti: per esempio, chi ha la mania dell’ordine nei casi gravi può soffrire di attacchi di panico di fronte a una stanza in disordine.

Molte manie portano all’autolesionismo. Una forma di autolesionismo è il mangiarsi le unghie, fino a ridursele all’osso. Naturalmente, questo è un sintomo di nervosismo, un’abitudine che può dipendere da tantissimi fattori.

Spesso, sia il soggetto che vive una mania, sia le persone che gli stanno intorno non sono in grado di riconoscere lo stato mentale ed emotivo del soggetto, finché non arrivano le conseguenze più gravi.

Per affrontare queste situazioni, un terapeuta studia per anni, analizzando non soltanto il comportamento in sé, ma anche gli stati incosci che hanno portato a quel fenomeno e che il soggetto non è a conoscenza proprio perché a un livello non consapevole della mente.

Il percorso per riconoscere di avere un problema e per affrontarlo è molto lungo e difficile: non per questo bisogna mollare, oppure aspettare che passi da solo.

Come combattere la mania?

Per combattere una cattiva abitudine, trasformatasi in mania, è necessario molto affetto da parte delle persone che sono vicine al soggetto che soffre di questo disturbo.

Le convinzioni alla base di un comportamento sono difficili da scardinare: aggredire una persona che soffre di questo problema significa solo acuire la sofferenza e il ripetersi del fenomeno.

Come evitare che le abitudini diventino un problema? Il fenomeno si manifesta solo in alcune situazioni patologiche, oppure quando esperienze negative portano le persone a farsi convinzioni sbagliate.

Quindi, è importante mantenere una buona salute psicofisica rispettando i ritmi naturali del corpo e della mente, magari facendosi aiutare da un esperto quando la situazione dovesse destare preoccupazione.

simbolo-psi



Aggiungi un commento