Informativa Cookie

Casa Editrice Online

Strategie di marketing relazionale su Facebook

Ai suoi esordi Facebook era sicuramente considerato un social votato alla fruizione da parte di un utenza che vedeva quella piattaforma come un ottimo strumento per coltivare i propri rapporti sociali, e contemporaneamente non disdegnava gli altri aspetti prettamente ricreativi che il network offriva ed offre tutt’ora, come i giochi e le app.

Con il successo di pubblico ottenuto oggi Facebook costituisce una piazza virtuale che non potrebbe non costituire un ottimo bacino di raccolta del pubblico, adatto per ogni genere di sollecitazione pubblicitaria e pertanto terra di conquista da parte degli uffici marketing delle aziende di ogni tipo.

Molte aziende nell’ultimo anno si sono avvicinate a Facebook, infatti, con il preciso obiettivo di aumentare il loro parco clienti e di conseguenza il loro giro di vendite. Il social network più amato dagli italiani è stato preso di mira anche dagli e-commerce che sperano di trainare le vendite attraverso una pagina fan allestita ad hoc.

Attenzione perché non è così semplice e anche le campagne Facebook hanno bisogno di investimenti e di una precisa conoscenza del mezzo. Per pima cosa va sottolineato il fatto che Facebook non è una piattaforma commerciale; la gente non partecipa al social per comprare prodotti o servizi, ma semplicemente per stringere delle relazioni o per condividere la propria vita quiotidiana con i propri amici vicini o lontani.

Quindi essere bersagliati costantemente di pubblicità e promozioni non è gradito dall’utente finale, né rappresenta una strategia consigliabile e remunerativa, dal punto di vista dell’inserzionista. Anche le pagine aziendali devono saper intrecciare un legame umano, tessere un discorso pubblico di scambio reciproco con i propri ‘fan’; e non proporre un modello verticale di comunicazione, del tutto incentrato esclusivamente sull’obiettivo finale di vendere i propri prodotti.

Per una pagina nuova spesso il primo step da raggiungere è l’acquisizione di fan o like. Attenzione perché il numero di fan non è dato importante sul piano meramente quantitativo; è molto più interessante invece coltivare un bacino di utenti realmente interessato alla pagina e all’azienda che questa rappresenta. Occorre guardare alla qualità dei contatti, quindi, prima di concentrarsi esclusivamente sulla quantità dei fan registrati alla pagina.

Ecco perché è fondamentale conoscere bene il proprio mercato e pensare ad una strategia proiettata verso un periodo di tempo a medio e lungo termine. Ecco quindi le parole chiave per il successo della nostra pagina fan su Facebook: contenuti di buona qualità e continua attenzione per l’analisi del mercato di riferimento.

i like beer



Aggiungi un commento