Informativa Cookie

Casa Editrice Online

La tradizione gastronomica di Bari

Bari, terra di sole, mare e cose buone da mangiare: fondata sulle antiche tradizioni popolari, la cucina barese, in una commistione unica che vede mare e campagna uniti in un accordo perfettamente equilibrato di sapori, propone una gustosa e ricca varietà di piatti che hanno come protagonisti i prodotti del territorio dell’entroterra rurale, primo fra tutti l’olio extravergine di oliva (EVO) dal sapore pungente e robusto, seguito dal grano e del litorale costiero, quindi pesce fresco, molluschi e frutti di mare.

Molti sono i ristoranti e le trattorie della città che offrono menù ricchi di piatti tipici; alcuni più strettamente legati ad una preparazione casereccia e tradizionale, altri rivisitati, talvolta ingentiliti nelle proporzioni e nel tocco estetico, in linea con i dettami della cucina più raffinata e minimalista.

Il ristorante Al Pescatore è un esempio di cucina barese di impronta marinara; qui potrete imbattervi in specialità di mare: cozze guarnite con ogni genere di farcitura, pasta pugliese ai frutti di mare, fantasiose insalate di mare, gamberoni e burrate; il luogo ideale per gli amanti del pesce, non c’è che dire. Ci sono poi ristoranti di Bari ove è possibile gustare piatti sia a base di pesce che di carne; il ristorante Osteria dei 4 Gatti ad esempio, offre primi e secondi piatti a base di carne di manzo, antipasti capolavoro con burrata e prosciutto San Daniele, così come creativi piatti a base di pesce oltre alle onnipresenti, versatili orecchiette, qui proposte in diverse versioni. Non stravolge l’identità gastronomica dei piatti locali, bensì ne reinterpreta la composizione, cercando sempre nuovi accordi, Il Ristorante Bacco; dai piatti più poveri a varianti arricchite da un tocco di estro nell’aggiunta di aromi e erbette, fino a pietanze dagli accostamenti più elaborati.

Bari

Continuando, invece, con i prodotti ortofrutticoli degni di nota, possiamo citare la prestigiosa ciliegia “ferrovia”, caratterizzata da distintive proprietà organolettiche che l’hanno incoronata ciliegia d’Italia, ma anche uve, legumi, melanzane, carciofi e certamente pomodori di ogni varietà. Di tutto rispetto è anche l’assortita produzione vinicola dell’entroterra collinare (Gioia del Colle, Aleatico di Puglia, Castel del Monte) e la produzione casearia; impossibile non menzionare la cremosa e delicata burrata delle Murge, oltre a diverse varietà di caciotte e ricotte fresche.

Pertanto, se avete in mente Bari come meta del vostro itinerario enogastronomico, non avrete difficoltà ad imbattervi in ristoranti e storiche trattorie in grado di solleticare e soddisfare anche il più esigente dei palati.

Prerogativa alla base della preparazione delle specialità culinarie baresi è certamente il binomio genuinità e freschezza delle materie prime, cui va aggiunta sapienza nell’accostamento dei sapori ed una certa perfezionata manualità, in particolare per quanto riguarda la preparazione di primi piatti a base di pasta.

Imprescindibili nell’itinerario di degustazione di ogni buon gourmant che si rispetti, sono infatti le rinomate orecchiette con cime di rapa, gli strascinati in salsa di pomodoro, le ricche lasagne di mare ed i cavatelli, insieme a molti altri piatti “della terra” sublimati dal gusto unico del mare; fra questi la Tiella, un saporito piatto a base di riso, patate, pomodori e cozze.



Aggiungi un commento