Informativa Cookie

Casa Editrice Online

Powerlifting per ciccioni

Il tradizionale sollevamento pesi, ora più noto – grazie alla solita anglofilia linguistica – come powerlifting, è una delle forme di ‘ginnastica’ tra le più indicate per coloro che hanno la ferma volontà di rinunciare a quota-parte del proprio personale peso corporeo.

La parte grassa, sia chiaro. Al contrario vedrete forse aumentare la vostra percentuale ‘magra’, ovvero i muscoli corporei.

In questo senso ‘perdere peso’ con i ‘pesi’, cioè con i sovraccarichi, significa in primo luogo prendere consapevolezza della differenza tra il vero grasso, che naturalmente pesa e non aiuta a vivere meglio, se in eccesso, e il peso corporeo che invece è connesso a tessuti e strutture che al contrario sono necessarie alla vita, ed anzi favoriscono il ripristino di forme esteticamente piacevoli, per non parlare dei risvolti ovviamente legati al benessere e alla salute tout-court.

Ma sollevare pesi è uno sport veramente duro se non sei già allenato per praticarlo, o se semplicemente sei fuori forma, come appunto capita ai ‘ciccioni‘ che decidono di perdere peso velocemente grazie alla ginnastica anaerobica e al powerlifting.

E allora come fare?

Da ciccione di lungo corso posso senz’altro permettermi di consigliare i ‘pesi’ per chi vuole veramente scuotere il proprio metabolismo e coadiuvare la dieta ipocalorica che sarà ovviamente corredo indispensabile di qualsiasi programma per la pedita del peso.

Ma per cominciare a fare powerlifting occorre ricondizionare il proprio apparato muscolo-scheletrico per abituarlo progressivamente a reggere i sovraccarichi.

manubri Body Solid

Il primo passo per i ciccioni che vogliono avvantaggiarsi di questa disciplina sportiva per coadiuvare la propria dieta è quello di cominciare con il ‘sovraccarico’ naturale di cui appunto i ‘ciccioni’ sono forniti per definizione.

Si parte con gli esercizi a corpo libero, quindi.

E funzionano molto bene, perché quei chili di grasso in eccesso si riveleranno degli ottimi sostituti, almeno nella fase iniziale del ricondizionamento, dei pesi in ghisa che poi applicherete a manubri e bilanciere, in palestra.

Il vostro corpo pesante e flaccido sarà il vostro primo ‘peso’ da sollevare, e – fidatevi di uno che ci è passato da pochissimo – sarà forse il più duro, ma anche il più soddisfacente, almeno nella fase iniziale del vostro training.

Gli esercizi fondamentali in questa fase sono stati – e sono ancora, almeno per me – il crunch per gli addominali, le classiche flessioni per braccia, petto e spalle e lo squat a corpo libero per le gambe, ed in particolare per le cosce.



Aggiungi un commento