Informativa Cookie

Casa Editrice Online

Come utilizzare le erbe aromatiche in cucina

Ricche di sapore e gusto, le erbe aromatiche, così come le spezie, sono anche ricche di sali minerali e vitamine, dunque uniscono alla bontà gli effetti benefici per il nostro organismo. Sono molto utilizzate in cucina per insaporire tante ricette ma, per evitare che le loro proprietà nutritive si disperdano durante la cottura, solitamente vengono aggiunte crude a fine cottura o comunque negli ultimi passaggi delle ricette.

Ogni erba aromatica e spezia si abbina a cibi diversi in base al giusto accostamento di sapore; può essere utile conoscere le caratteristiche e gli impieghi di questi odori per poi sceglierli al meglio a seconda delle ricette da preparare.

basilico

Perfetti per i sughi sono l’alloro e il basilico. Il primo si usa anche con la carne, la selvaggina e nella cottura dei legumi, il secondo è adatto per condire carne e insalata; entrambi facilitano la digestione e favoriscono una generale stimolazione.

Per i piatti a base di pesce gli aromi più indicati sono l’aneto che, oltre alle proprietà delle due erbe precedenti, ha la capacità di eliminare da stomaco e intestino i gas in eccesso; il cerfoglio, utilizzato anche con formaggi freschi o carni, ricco di vitamina C e diuretico; il prezzemolo, l’odore più usato sul pesce, ma anche su legumi e patate, ricco di fosforo, calcio, vitamine e ferro; il timo, erba balsamica impiegata anche per tisane, condimento di carne e verdure. Il rosmarino, così come la salvia, si adatta perfettamente a carne o pesce grigliati e patate al forno; sono entrambi digestivi, in grado di stimolare e proteggere il fegato, in più la salvia serve a calmare l’asma.

La maggiorana e l’origano sono due odori molto simili e versatili in cucina, da utilizzare con piatti a base di uova, carne, pomodori, zuppe e pesce. La menta, dal sapore fresco e in grado di distendere il sistema nervoso, è indicata nell’insalata, ma anche con la frutta, nei gelati o da preparare come infuso.

cannella

Tra le spezie, quella più utilizzata nelle ricette di dolci e frutta cotta è la cannella, capace di stimolare il sistema immunitario e favorire la circolazione e respirazione. Sempre nei dolci, ma anche nel pane e negli infusi si usa l’anice. I chiodi di garofano, spezia molto forte e da usare con moderazione, si accosta alle carni, minestre e frutta cotta ed ha la capacità di aiutare in caso di fatica mentale e di perdita di memoria.

Il coriandolo è la spezia più versatile, da abbinare a fritti, zuppe, carne, minestre, yogurt e verdure. Altre spezie sono il peperoncino, la noce moscata, lo zenzero e lo zafferano.



Aggiungi un commento