Informativa Cookie

Casa Editrice Online

La fortuna commerciale del rovere

Per secoli il rovere è stato il legno pregiato per eccellenza, almeno in Europa e negli Stati Uniti, apprezzato per le sue venature e per i suoi colori chiari ma pieni di personalità.

Utilizzato per la manifattura di mobili di pregio, il rovere ha sempre costituito una delle scelte più affidabili nel campo della realizzazione di scafi navali, potremmo dire per tutte l’epoca moderna ed ancora oggi.
La sua caratteristica durezza ne ha sempre permesso l’impiego anche per la pavimentazione di palazzi ricchi nelle varie epoche e alle diverse latitudini europee, dove alla resistenza univa anche la lucentezza e la versatilità nella lavorazione da parte di una manifattura avvezza al suo trattamento.

rovere

In epoca contemporanea la fortuna commerciale del rovere si è decisamente ridimensionata, pur rimanendo uno dei legni più pregiati e più apprezzati nel campo della realizzazione di mobili in legno e nell’industria navale di lusso.

Il suo impiego nella pavimentazione è ancora di gran lungo diffuso in Europa e in tutto il Nord America, anche se con la globalizzazione dei mercati a partire dalla fine del diciannovesimo secolo il rovere ha trovato nel teak un degno rivale, che ad oggi ne contende il primato nell’industria produttrice di listati per parquet di buona qualità.

Il teak infatti, che ha origini dal sud-est asiatico, compete su molti fronti con il legno derivante dalla quercus petraea: sfidando le più tipiche caratteristiche del rovere, il teak è infatti altrettanto duro e versatile, ed è entrato stabilmente tra le scelte più apprezzate e richieste dall’industria che commercializza parquet in legno.

teak

Il legno asiatico resiste meglio alle macchie del sole e dell’usura e riesce a competere molto spesso anche sul prezzo, pur rimanendo una scelta appannaggio delle forniture di primo livello.

D’altra parte le diverse varietà di legno teak coprono ampie sfumature di colore, e le condizioni climatiche in cui la pianta prospera garantiscono un discreto successo per le piantagioni commerciali di questo tipo di legno.

La concorrenza con il rivale asiatico nel campo della pavimentazione non ha invece scalfitto il primato del rovere nell’industria della mobilia di lusso e nel campo dell’armatura di imbarcazioni, sia come finitura che nelle strutture di corredo al vetroresina e ai metalli.
Nel Nord America infine il rovere mantiene ampio successo commerciale nell’industria edile e nella realizzazione di case prefabbricate tipiche e di altri manufatti edili per la campagna.



Aggiungi un commento