Informativa Cookie

Casa Editrice Online

Il recupero della bellezza di Paolo Marconi

Scorrere il sommario può, forse, farci capire il senso dell’opera di Paolo Marconi storico dell’architettura e architetto, dedito al restauro di monumenti da quarant’anni.
La novità degli ultimi decenni è forse la presenza accanto agli Storici d’Arte degli Storici Architetti, che invece di creare strutture nuove, recuperano la bellezza del nostro patrimonio artistico proprio come fa un chirurgo estetico, ma non si può fare un buon lavoro se non ci si pone con devozione verso l’antico, verso coloro che possedevano l’arte di trattare la pietra, al punto di creare cattedrali, palazzi signorili e centri abitati davvero unici, luoghi dove si condensa la sapienza del costruire, presente e stratificata per ogni periodo storico, in quanto all’estero non c’ è la ricchezza di stili come da noi in Italia.

La parte più simpatica del libro è l’inno ai falsari, in quanto si evidenzia come un buon falso esprima la capacità di replica. Diamo ai falsari almeno una lode, senza di loro molti patrimoni dell’umanità sarebbero andati persi, ad esempio non avremmo avuto esempi di sculture greche se i Romani non ne avessero riprodotte in gran quantità!
Insomma un chiaro monito a farsi “piccoli” per studiare e rispettare la bellezza dei manufatti di chi ci ha preceduto, quando ci si accosta al recupero.

marconi



Aggiungi un commento