Informativa Cookie

Casa Editrice Online

Il museo delle Mura Aureliane

Le mura aureliane sono un ciclopico baluardo difensivo, in gran parte in piedi, eretto appunto dall’imperatore Aurelio, quando la città di Roma e quindi l’intero impero romano, al volgere della sua potenza, si sentiva minacciato dalle fresche forze barbare che pressavano ai confini, trovano nel Museo delle Mura una parte tutt’oggi accessibile, a quel pubblico che vuole provare l’ebbrezza di salire, come un antico soldato romano, su per la torre fino all’ultimo piano merlato, dove oggi si può godere di un fantastico panorama a tutto tondo su una Roma in gran parte verdeggiante; e camminare anche lungo i percorsi di ronda rimasti in piedi.

In effetti il museo sorge più che sulle mura, sulla porta di S. Sebastiano, la più grande e meglio conservata della cerchia Aureliana, il cui arco di entrata è fiancheggiato da due imponenti torri. Il nome attuale ha sostituito l’antica denominazione di porta Appia, derivato dalla via Appia Antica che ne usciva. Il Museo è suddiviso in tre parti, antica, medioevale e moderna, attraverso le quali si ripercorre la storia della fortificazione della città, con pannelli didattici, disegni e fotografie.
Bisogna riconoscere che l’attuale mostra di Ruang Rui immette nuova linfa vitale al museo, forse più visitato dagli stranieri che non dai romani, comunque da tutti coloro che sanno vedere nella storia di un semplice mattone, la storia dell’umanità.

mura-aureliane



Aggiungi un commento