Informativa Cookie

Casa Editrice Online

Ultimi giorni per risparmiare sulla RC Auto

Approfittare delle offerte promozionali nel campo dei servizi è una delle armi più potenti per il consumatore per risparmiare davvero qualche soldo, soprattutto in tempi di crisi come questi.

Naturalmente buona parte di queste offerte promozionali hanno esatttamente lo scopo di incrementare la base di clientela della compagnia che se ne fa promotrice; gli sconti sono concessi in previsione del tasso di rinnovo, molto spesso, e ogni promozione è coordinata in funzione di una raccolta commerciale che evidentemente mira ad un rientro dell’investimento promozionale, se non nell’immediato almeno in tempi medi o medio-lunghi.

Ma le due intenzioni non sono necessariamente contradditrorie.

assicurazione

Il consumatore ha convenienza nell’aderire a determinate offerte di natura promozionale se l’entità dello sconto lo incentiva a cambiare fornitore, o se semplicemente la tariffa promozionale in oggetto risulta essere la più conveniente sul mercato, almeno nel brevissimo periodo di durata della promozione.

D’altra parte le compagnie possono in questo modo raccogliere un certo numero di nuovi contratti di fornitura, dando vita, nei casi positivi, a quelle economie di scala che probabilmente hanno consentito quella previsione di spesa che ha innescato l’offerta pubblica sul mercato di una tariffa o di un servizio ad un prezzo particolarmente competitivo, evidentemente a parità di prestazioni e/o qualità in confronto agli altri competitor presenti su piazza.

Non è affatto detto che una volta conclusa la tariffa a carattere promozionale il consumatore abbia effettivamente immediata esigenza di rivolgersi ad un terzo fornitore.

Nel breve periodo la strategia commerciale applicata dalle aziende che offrono servizi in promozione funziona sicuramente, almeno su una certa percentuale di nuovi contratti di fornitura.

Naturalmente solo una minima parte dei nuovi clienti raccolti grazie alla promozione commerciale potrà tramutarsi in clientela ‘fissa’ capace di incidere sui bilanci commerciali dell’azienda sul lungo periodo, mentre è necessario prevedere il fatto che entro un determinato lasso di tempo gli efffetti benefici di una campagna pubblicitaria basata su sconti sensibili sulle tariffe standard vengano a decadere.

Sarà dunque conveniente per l’azienda procedere con una nuova campagna promozionale atta ad attirare nuove fasce di consumatori, riattivando il ‘circuito’ commerciale descritto sopra.

Proprio grazie alla libera fluttuazione dei prezzi e delle tariffe e alla continua ricerca dell’occasione migliore da parte dei consumatori più attenti si forma, nel bene o nel male, quell’equilibrio tra costi e prestazioni che teoricamente coinvolge tutti, i consumatori attenti come quelli distratti, le aziende rampanti e marketing-oriented come quelle assolutamente tradizionali e del tutto avulse da certe strategie di commercializzazione.

E’ il mercato, bellezza!



Aggiungi un commento