Informativa Cookie

Casa Editrice Online

Evitare gli incidenti con il cambio delle gomme.

Tra i molteplici fattori da cui dipende la sicurezza di un veicolo sulla strada, un ruolo fondamentale è esercitato dai pneumatici. Gomme di buona qualità e in buono stato possono rivelarsi essenziali per prevenire incidenti alla guida e assicurare buone prestazioni del veicolo nelle diverse condizioni atmosferiche o a seconda del tipo di strada che si intende percorrere, soprattutto quando le condizioni dell’asfalto non sono ottimali. Controllare periodicamente lo stato di salute delle gomme della nostra auto ci aiuterà dunque a comprendere quando è arrivato il momento di sostituirle scongiurando il rischio di incidenti stradali dovuti a una scarsa manutenzione delle ruote.

automobile

In generale è bene sapere che i pneumatici variano a seconda della ditta di produzione e presentano dimensioni diverse a seconda del veicolo a cui sono destinate. È possibile però distinguere tra due tipologie fondamentali di pneumatico secondo la stagione per cui sono stati formulati e prodotti: pneumatici estivi e pneumatici invernali. I primi sono particolarmente adatti alla circolazione del veicolo su suolo asciutto e a temperature non particolarmente rigide, mentre durante la stagione invernale, è possibile ricorrere a pneumatici più specifici, che consentono al veicolo di fronteggiare temperature rigide e condizioni atmosferiche critiche, garantendo un buon drenaggio dell’acqua dalle ruote anche in caso di pioggia intensa. Accanto a queste tipologie di pneumatico esistono i cosiddetti pneumatici four season, adatti a tutte le stagioni ma privi della specificità dei primi due tipi, trattandosi di una soluzione di compromesso e più generica.

A livello strutturale, invece, il battistrada è la parte del pneumatico che poggia direttamente sulla carreggiata e la sua qualità incide notevolmente sull’aderenza del veicolo e sulle operazioni di frenatura e accelerazione, in curva come nei rettilinei. Infatti, un buon pneumatico dovrebbe essere in grado di sostenere il carico del peso del veicolo e di garantire al contempo una buona prestazione dell’automobile sui differenti tipi di asfalto e nelle diverse condizioni atmosferiche. Soprattutto in caso di pioggia, quando l’auto è più esposta al rischio di acquaplaning e i tempi di frenata si allungano, è fondamentale che i pneumatici funzionino efficacemente evitando che il veicolo perda aderenza e slitti. Un buon battistrada si riconosce dalla presenza dei tipici solchi incisi sulla superficie che nel caso di una gomma in buono stato sono ben marcati e della giusta profondità. Osservando il battistrada è possibile dedurre informazioni sullo stato delle gomme in modo da sostituirle repentinamente in caso di usura. Generalmente la profondità di questa parte delle gomme deve essere di circa 8 mm e qualora lo spessore sia inferiore ai 2 mm circa occorrerà cambiarle al fine di prevenire incidenti dovuti alla scarsa aderenza delle ruote o al loro invecchiamento.

Rispetto alla durata media delle ruote dei veicoli a motore è bene sapere che molto dipende dalla qualità delle gomme, dunque dalla marca e dall’utilizzo che facciamo del nostro mezzo. Un controllo annuale è generalmente raccomandabile e si ricorda che le gomme vanno sostituite sempre in coppia. Se le ruote hanno dieci anni un cambio è invece assolutamente necessario e urgente. Nel corso del tempo infatti, la gomma delle ruote tende a perdere naturalmente elasticità, ma anche nel caso di scarso utilizzo, può andare incontro alla formazione di piccole fessure e tagli. Da non dimenticare è che le condizioni metereologiche, gli agenti atmosferici, ma anche il contatto delle ruote con sostanze chimiche, sono fattori che incidono sul loro stato di salute.

Un altro importante aspetto di cui occorre tener conto per garantire il buon funzionamento delle gomme è la pressione. Un pneumatico troppo sgonfio è più esposto al rischio di rotture o lesioni ma occorre ricordare che, se troppo gonfio, rende il veicolo meno sicuro e provoca un consumo più repentino del battistrada. Anche in questo caso la pressione cambia in base allo stato del mezzo, e dunque al carico, e alle condizioni climatiche: nel periodo estivo bisognerà diminuire la pressione in quanto con le temperature elevate, questa tende a diminuire in seguito alla dilatazione dell’aria contenuta all’interno del pneumatico. Una buona abitudine è quella di effettuare un controllo della pressione delle gomme del nostro veicolo una volta al mese.



Aggiungi un commento