Informativa Cookie

Casa Editrice Online

Zibaldone

Archivio

Chicchi di caffè

Quando io morirò, tu portami il caffè, e vedrai che io resuscito come Lazzaro. Eduardo De Filippo, in Fantasmi a Roma, 1961 Coronamento di ogni pranzo ben riuscito, insostituibile carica per la prima mattina, il caffè è il mio vizio dolce e amaro. Io giudico un ristorante dal suo pane e dal […]

Lamiera notturna

Pressa piegatrice

“Sudore al sudore, ferro al ferro.” Era il suo mantra personale per i momenti difficili, e quella sera l’aveva ripetuto in continuazione, borbottando centinaia di volte quella mezza frase senza senso. Con un misto tra eccitazione e paura Hans stava manovrando la potente pressa centrale della terza linea dello stabilimento, ad un […]

 

Ode per OUCH Italia

Cruikshank - The HeadAche

Ode in omaggio all’associazione Onlus O.U.C.H Italia, associazione di malati di cefalea a grappolo e gruppo di auto-aiuto online. La cefalea a grappolo genera il dolore più intenso in assoluto tra quelli noti nella sintomatologia clinica mondiale. La ‘Bestia‘ della poesiola è il dolore alla tempia tipico di un ‘grappolato‘; la Cluster […]

Dicembre e il bilancio di fine anno

Dicembre è sempre un mese un po’ particolare per tutti. Sono i trentuno giorni finali dell’anno, quelli in cui molto spesso ci si scopre a metter su un bilancio di quello che si è riusciti o non riusciti fare.

Ultimo bacio

Cento e mille baci, come un fiume carsico in piena. Così si rincorron le labbra degli innamorati, nella corsa dei destini alla luce della luna. Cento e poi ancora mille, e cento baci sulla tua pelle di seta; una sete riarsa assale le lingue. E che dolce tormento… Ma l’ultimo bacio è […]

La grande ombra delle piccole cose

Le grandi ombre della vita sono solo delle piccole cose lontane che si frappongono tra noi e la luce. Proiettando delle forme oblunghe sull’esistenza, come enormi macchie scure sull’anima, nascondono contorni e colori di tutto ciò che ci circonda.

Fitte estive

La fitta è lancinante, ti costringe a fermarti ed, eventualmente, a gridare. Passa immediatamente. Sono i nervi delle vertebre che urlano. Infiammati. L’area interessata è quella dell’osso sacro e dell’ilo. In gergo medico si dice sacroileite. Bilaterale, ovviamente. Si parla anche di schiacciamento. Cose che fanno male. Alle donne soprattutto, pare. L’effetto […]

Incontri, binari

C’era già tanta folla al binario 12. Il treno era in ritardo. Trovarono un posto a sedere in sala d’attesa. Intanto potevano ancora stare vicini, tenersi per mano e guardarsi negli occhi, ancora, ancora. Non volevano perdere neanche un minuto.

La luce gialla di Roma

pantheon

Roma matrona e gialla, come i lampioni e quella luce infetta nelle sere invernali; Città invocata e contesa, e serva e sovrana, come i tuoi figli sparsi al mondo, che sembrano sale e cenere nei campi mal coltivati. Roma lontana e impersonale, occhi di mille razze, le facce antiche eppure nuove; Paese […]

Fascino della pagina bianca

libri

Una pagina bianca, sia reale che virtuale mi affascina sempre. Ho in testa mille parole e mille pensieri e poi davanti a quell’infinito spazio bianco mi perdo.. Questa volta mi pare di fare una Magia ancora piu’ grande. Un Diario nella rete! Una parte di me, del mio essere, del mio cuore […]

Emozioni

Cammino senza meta, come spinta da un richiamo che non comprendo, e percorro i vicoli vicino casa. Edifici con pochi piani, tanti balconi. Ognuno rappresenta storie sconosciute, parallele. La strada è vuota, nessuno si aggira. Il sole si avvia al suo declino giornaliero. La musica, attraverso gli auricolari, mi entra nella mente […]

Bolle di sapone

Basta un soffio, anche lieve, e loro prendo forma. Alcune piccole, altre grandi. Delle volte scoppiano subito, mentre alcune, più rare, iniziano a volteggiare nel cielo,  scintillando ad ogni raggio di sole.  Spinte dal vento prendono direzioni inaspettate e piroettano con grazia. Capita che alcune spariscano in un malaugurato scontro. In ogni […]

Morte di Robespierre

Nel trasloco ho ritrovato una poesia palindroma scritta al primo anno di università durante uno dei tanti lunghi buchi tra le lezioni.

Canzone della pulizia quotidiana

Bertolt Brecht

Questo ‘scherzo’ scimmiotta alcuni sonetti brechtiani tra i più intimi e belli.. naturalmente senza nemmeno sfiorare l’altezza degli originali.   Semplicemente ne mima tempi e scelta delle parole, fin dal titolo. ***   Oggi rassetto casa, devo proprio pulire il mio appartamento. Polvere sui libri, spazzatura in eccesso, piatti e panni sporchi. […]

Per tutti i partiti

Mentre ognuno di noi corre a più non posso per inseguire i modelli materialistici del mondo globalizzato, al contrario il nostro “Stato” corre di meno, sempre di meno: il disavanzo pubblico c’è sempre, la benzina è sempre più cara, e sempre più lo sarà perché è iniziata la corsa verso la fine […]

Tra Pasquino e Marforio pe’ l’elezioni

colosseo

Caro Marforio svejete annamo all’elezione è pronta n’antra farsa der grande pantalone è tutto organizzato nun devi che venì cambiati so’ i colori ma stanno sempre lì la tua presenza è d’obbligo nun te poi tirà all’indietro sinnò quanno se siedono je manchi tu de dietro annamo a fa er diritto l’unico […]

Iconografia di un leader riformista

Oggi sparo sulla croce rossa. La politica è schifosa e fa male alla pelle. E tutti quelli che fanno questo gioco, che poi è un gioco di forza, è ributtante e contagioso come la lebbra e il tifo, e tutti quelli che fanno questo gioco, c’hanno certe facce che a vederle fanno […]

Andar per funghi

“Allora…ciao, ci vediamo. Magari a fine settimana….tu cosa fai?” Ecco la domanda fatidica, me l’aspettavo già da un po’: ingenua quanto basta nella sua subdola insistenza sottile da “fungaiolo della domenica”, sempre alla ricerca di un posto mitico, del Paese di Bengodi ( pardon, del Tantoraccogli ). Io cincischio qualche frase vaga, […]

Umore nero caffè

Incomprensioni che affollano l’aria che respiri incoscienza di tutto quello che fai e non fai impotenza ad agire nel bene e nel male imputridirsi lento ed inesorabile della tua giovinezza impassibilità di fronte agli eventi cui sei partecipe impossibilità di una qualsiasi forma di redenzione. In fin dei conti, tutto tranquillo.

Racconto distratto

libri

Il rumore delle chiavi nella serratura, i passi, lo sguardo all’orologio: le otto del mattino. Il marito reduce dalla corsa con il cane nel gelo denso e appiccicoso. Doccia veloce mentre la moka gorgoglia. Martina richiude gli occhi, troppo presto per alzarsi, Anche la porta si richiude. Troppo presto per alzarsi.  Comincia […]

Voglia di Verde

Voglia di verde. Sarà l’estate… sarà l’amore… il cuore che respira e abbraccia il mondo intero. Amore, rapporti interpersonali, crescere nel contatto con un altro “tu”, anche se pieno di interrogativi e fatica nel capirsi. L’unica possibilità che sento di avere per migliorarmi è stare in contatto con altre persone, nella solitudine […]

Al poeta che ama la sua Musa

E chi è codesta fortunata damigella che il cuore tuo ha fatto prigioniero? Chi è costei; questa leggiadra pulzella, che tiene stretto l’amore tuo già forte e fiero? E’ sparsa tra le nuvole e le fate? Oppure è donna viva e carnale, non solo musa delle tue strofe rimate? Permetti la mia […]

Zanzare a settembre

Sgocciolano magre e intossicate da un Vape che non demorde – acceso da giugno a settembre. Zanzare morte tra le mani, nemmeno una stilla di sangue, nemmeno il prurito pungente. La vera ‘crisi’ si vede nelle piccole cose, non ci sono più le zanzare vispe come una volta. Per le zanzare tigre […]

(Le parentesi nell’immaginario di un bimbo)

Tra tutti i segni della lingua italiana preferisco le parentesi, perchè le parentesi sono magiche. Le parentesi le capisco ma non le so spiegare. Non le spiego ma se le piego sono | / e se le unisco ho uno zero 0 o una O, che mi piace anche di più. Cosa […]

Grumvalski è morto di freddo

L'Odio

“Ci si sente meglio dopo una bella cacata… Voi credete in Dio? Non bisogna domandarsi se si crede in Dio ma se dio crede in noi! Avevo un amico che si chiamava Grumvalski. Siamo stati deportati insieme in Siberia. Quando ti portano in Siberia nei campi di lavoro, si viaggia nei carri […]

Delle motivazioni per scrivere e dei tempi attuali

La poesia può nascere da qualsiasi sentimento, indifferentemente dalla valenza positiva o negativa che questo possa aver avuto su di noi. Gioie ed entusiasmi possono contribuire ad alimentare la nostra vena poetica tanto quanto la rabbia o la frustrazione. L’ilarità più disimpegnata dei sonetti non è meno nobile o poetica della lirica […]