Informativa Cookie

Casa Editrice Online

Scoprire l’Umbria

L’Umbria è una regione che offre una vasta tradizione di vini e specialità gastronomiche. La sua morfologia territoriale, caratterizzata da colline, ha fatto sì che i prodotti tipici di questa regione siano l’olio, il vino ma anche il tartufo e i salumi.

La percezione della bontà della cucina umbra è immediata: è sufficiente fermarsi a mangiare un panino con la porchetta di Todi per visitare questa piccola città conosciuta in tutto il mondo per la sua bellezza e vivibilità. Se l’idea è quella di trascorrere un weekend in Umbria per visitare la Regione ed assaporarne le specialità, è d’obbligo organizzare il tour in tre tappe:

– Perugia
– Montefalco
– Norcia

perugia

Per avere un’idea dell’Umbria bisogna assolutamente visitare Perugia. Una città elegante e raffinata, con origini Etrusche e da un fascino inimitabile e cosmopolita, grazie alla sua Università per Stranieri che accoglie iscritti da tutto il mondo. Perugia non perde le sue tradizioni e origini, soprattutto quelle culinarie, caratterizzate dall’assoluta prevalenza di carne, soprattutto arrosti cotti alla brace e conditi con quello che probabilmente è l’olio più buono in Italia: verde e amaro, pizzica in gola quando è “nuovo”. Seguire i percorsi dell’olio è sicuramente interessante, visto che ci si può allontanare dal centro della città e vederne le campagne in cui si trovano i frantoi in cui non viene mai negata una bruschetta con l’olio nuovo! Fondamentale, prima di lasciare Perugia è assaggiare la torta al testo, una specie di piadina romagnola ma molto più alta e farcita con salumi; consigliamo di mangiare quella con spinaci e salsiccia umbra sbriciolata.

Allontanandosi da Perugia (e dai suoi arrosti!), la seconda tappa è sicuramente quella che porta a Montefalco, cittadina situata su un’altura da cui si ha una vista di tutta la vallata umbra. Montefalco è famosa nel mondo per il suo vino, e tutto nel piccolo centro storico rimanda a questa attività. A Montefalco potrete assaggiare i migliori vini dell’Umbria, magari cenando in un ristorantino nel piccolo centro storico: un’esperienza davvero appagante. Buoni sono i primi e ovviamente tutto ciò che è cotto alla brace e annaffiato dal buon vino di Montefalco.

Il mattino seguente ci si può spostare in Valnerina, una zona in montagna, in cui anche d’estate è necessario portarsi un maglione. La Valnerina è attraversata dal fiume Nera in un percorso che lo porterà verso la Cascata delle Marmore, altra tappa imperdibile ed emozionante del weekend in Umbria. Arrivati a Norcia vi troverete nel regno del tartufo (bianco e nero) e di tutti i salumi, considerati tra i più buoni d’Italia. Caratteristica dei salumi umbri, e specialmente quelli di Norcia, è il fatto che siano molto saporiti, spesso con parecchio pepe. L’origine di questi sapori forti sta nel fatto che il pane in umbria è insipido, senza sale e quindi si accompagna bene con i sapori forti dei salumi

Oltre a far scorta di salumi, dovete assolutamente provare i famosi tortellini alla norcina (con panna, salsiccia e tartufo): un’esperienza incredibile!



Aggiungi un commento