Informativa Cookie

Casa Editrice Online

Come organizzare il veglione di Capodanno

Quest’anno ho deciso: il capodanno lo festeggio a casa! Però è necessario preparare un buon buffet per accogliere in un clima di festa tutti i miei amici. Ricevere quindici o venti persone a casa non può e non deve essere un’improvvisata: per una sera divertente senza stress è necessario seguire piccoli consigli capaci di risolvere i problemi classici dell’organizzazione all’ultimo minuto. Ecco sette idee per come presentare un ottimo menu di capodanno.

buon-anno-2014

1 – Organizza lo spazio

Togliere dal vostro soggiorno tutto ciò che è fragile (vasi preziosi, ornamenti, opere di valore) e liberare le superfici di ripiani e tavolini in modo di poterci appoggiare piatti e bicchieri. Se si tratta di legno, coprite con un panno o meglio una tovaglietta per evitare di lasciare segni. Posizionare il tavolo per il buffet preferibilmente contro un muro, sapendo che per venti persone ne serve uno almeno di un metro e mezzo. Meglio ancora sarebbe creare due punti, uno per il cibo e uno per i drink.

Acquistate piatti usa e getta, magari di buona qualità. Avrete meno piatti da fare il giorno dopo! Preferire contenitori di piccole dimensioni: piatti da dessert, bicchieri, tazze, in modo da non ostacolare i vostri ospiti con piatti pesanti e di difficile utilizzo. Disponete in abbondanza cucchiai e tovaglioli di carta (almeno 3 per ogni ospite). Ricordate piatti e soprattutto tazze vuote per depositare i piccoli scarti: noccioli di olive, tovaglioli usati, ecc …

Infine, d’obbligo un’atmosfera da festa: musica di sottofondo, tovaglie di colori festosi, luci soffuse e candele.

2 – Pensa a tutti i gusti

La tendenza per un menu di capodanno 2016 antistress è per pochi piatti e pratiche ricette. Carne e soprattutto pesce non sono proprio il massimo: difficile da servire e mangiare in piedi mentre si tiene un bicchiere di champagne! Preferibile un buon piatto di pasta, anche raffinata ma facile da servire e da mangiare stando in piedi. Pensa se saranno presenti vegetariani e chi non mangia pesce crudo o formaggi o affettati (per esempio donne in gravidanza).

Evitare menu principalmente monotematici, tipo molti salumi e formaggi. Bisogna offrire un po di tutto per accontentare gli ospiti: carne, pesce, crostacei, ortaggi, frutta… ma sempre in tagli facili da mangiare e servire. Infine scegliere il più possibile ciò che può essere preparato in anticipo.

3 – Non abbondare troppo

La tendenza è sempre quella di cucinare tanto e alla fine gli avanzi sono sempre troppi. Buono a sapersi: la gente mangia meno ad un buffet che se si siede a tavola. Ciò è dovuto a una maggiore varietà di cibo presente, al conversare e alla necessità di muoversi, in generale all’essere mentalmente impegnati anche in altre attività e non solo nel mangiare. Ad esempio, una porzione di 100 g di salmone affumicato a persona è sufficiente.

4 – Punta sull’antipasto

Un buon modo per avere successo senza spendere troppo per il tuo buffet, è di curare in particolare l’antipasto e limitare il numero di piatti caldi. A forza di rosicchiare aperitivi, pizzette, salumi, e tanto altro in realtà si finisce per essere sazi.

Potresti prevedere in genere una dozzina di piatti diversi per antipasto. A te la scelta! Vuoi aggiungere un tocco esotico al buffet? ravioli cinesi, involtini primavera, tortilla spagnola o sushi. Oltre ai piatti della tradizione italiana, panini farciti (sempre di successo), ma anche polpette di melanzane, vellutata di lenticchie, crocchette di patate e le tartine a tutti i gusti.

5 – Reparto bevande

Ancora una volta, spazio a tutti, sia con che senza alcool! Non dimenticare le brocche d’acqua. Calcola in generale una bottiglia di vino e una bottiglia di bibita analcolica (coca-cola, succhi di frutta) ogni 4 persone. Anche se farà freddo, il ghiaccio è comunque necessario: l’uso di sacchetti usa e getta che si preparano tre giorni di anticipo è un’ottima scelta. Non c’è poi bisogno di ingombrare il frigorifero con bottiglie: usa il tuo balcone, le temperature sono vicine allo zero.

Per un aperitivo alcolico un Bellini presentato in una caraffa trasparente e bella è sicuramente molto chic. Potresti decidere di lasciare sul tavolo delle bevande uno shaker e un piccolo libro su cocktail, oltre a soddisfare chi desidera una bevanda più forte è sicuramente un passatempo divertente e di intrattenimento. I vostri ospiti si sfideranno a fare cocktail personalizzati: divertimento garantito!

6 – Rivisita i classici con un pizzico di fantasia

Magari in una versione più “benessere” per servire gusto ma con qualche caloria in meno. Tortino di verdure piuttosto che di carne o altro, pasta sfoglia ripiena di verdure … Gioca sulle associazioni di sapori che ben si accostano: il foie gras + carciofo, sedano + prosciutto, ecc…

7 – Presenta bene il buffet

Attenzione: tutto sarà mangiato con le dita o quasi! L’idea è di mantenere le portate semplici ma accattivanti: per esempio dimenticati il vassoio gigante per i formaggi, meglio preparare in anticipo degli spiedini misti con affettati, frutta e pezzi di formaggio.

Taglia prima tutto ciò che puoi in dadi più o meno grossi. Posizionali nel buffet nella maniera più semplice ed efficace per servirsi. Usa qualche bell’oggetto per decorare il buffet e impreziosirlo. Lo puoi posizionare sul tavolo o subito vicino per dare un tocco più sfarzoso ad una serata di allegria.



Aggiungi un commento