Informativa Cookie

Casa Editrice Online

Prepararsi ad un viaggio in macchina

La vacanza “on the road” ha sempre un indubitabile fascino. Viaggiare in macchina significa potersi muovere liberamente da un posto all’altro senza dover rendere conto a nessuno, se non al codice della strada. Si tratta di un tipo di vacanza che negli anni non perde la sua attrattiva, soprattutto tra i viaggiatori più curiosi ed indipendenti.

Data la bellezza della nostra nazione, il viaggio in macchina è, tra l’altro, particolarmente indicato, ed infatti è molto diffuso, soprattutto tra i più giovani. Una specie di “mito” resta poi il viaggio in auto al di fuori dei confini, magari nel nord Europa o sulla costa dall’altra parte dell’Adriatico.

Tra i tanti vantaggi di questo tipo di viaggi, bisogna però anche ricordare lo svantaggio più evidente. Macinare molti chilometri in auto può essere anche molto faticoso. Soprattutto per questo motivo conviene provare a ridurre al minimo gli imprevisti.

La prima cosa da fare è probabilmente quella di controllare il proprio autoveicolo, a cominciare dalla RC Auto, l’assicurazione obbligatoria. La preparazione ad un viaggio del genere può inoltre essere una buona occasione per fare il tagliando alla macchina, o comunque un check-up generale.

portabagagli

Ma forse ancor prima della revisione, consigliatissima, del proprio veicolo, la cosa più importante è andare d’accordo con i compagni di viaggio. Un viaggio in auto porta necessariamente a stare a stretto contatto, gomito a gomito. Questa “regola aurea” di ogni vacanza vale a maggior ragione per il viaggio “on the road”.

Altra cosa di cui è bene sincerarsi prima di partire, è quella di essere d’accordo sul tipo di viaggio che si sta per intraprendere. Ha senso avere un itinerario di massima e decidere se e dove prenotare il posto a dormire. Sono queste alcune delle impellenze materiali che potrebbero far nascere discussioni, specie se si è affaticati per la lunghezza del tragitto percorso.

Una buona dose di pazienza nei confronti delle esigenze degli altri viaggiatori è in ogni caso consigliabile. Il viaggio su strada richiede un po’ di adattabilità, specie se si parte in gruppo.

Potrebbe anche essere molto utile un po’ di pianificazione dei costi. Il viaggio in auto infatti non è sempre più vantaggioso a livello economico rispetto a quello fatto con altri mezzi. In particolare, se si viaggia nella penisola, bisogna tenere in conto i salatissimi costi della benzina e delle autostrade. Scegliete tra le macchine disponibili, una con un buon rapporto qualità/spesa, e provate se possibile, ad evitare strade a pedaggio.

Infine, è sempre bene dare un’occhiata al calendario. Ci sono dei giorni d’agosto in cui su alcune delle nostre strade si scatena, puntuale e prevedibile ogni anno, l’inferno del traffico.

Come fare un buon viaggio on the road? Un pizzico d’organizzazione, una manciata di tolleranza, e tanta curiosità.



Aggiungi un commento