Informativa Cookie

Casa Editrice Online

Tutto si può assicurare

Che si tratti di automobili, moto, cellulari o gioielli, ormai tutto si può assicurare. Sembra quasi che esista una polizza specifica per ogni tipo di bene.
Vediamo quali sono le assicurazioni più richieste e quelle più improbabili.
Il mercato delle polizze tradizionali è sempre attivo. In particolare, le garanzie di spicco sono quelle del settore auto, moto ed altri veicoli, oltre a casa, salute e famiglia, anche se sono molte anche le polizze meno richieste, ma ugualmente utili.

È il caso delle assicurazioni sui viaggi o sui bagagli, soprattutto in caso di vacanze organizzate e prenotate online. In questi casi, infatti, è possibile che il meraviglioso hotel a cinque stelle che avete scelto sul web, si riveli un affollato ostello della gioventù. Aggiungendo al costo della vacanza quello della garanzia assicurativa, comunque non vi tutelerete da spiacevoli sorprese una volta arrivati a destinazione, ma almeno potrete essere risarciti.
Non mancano, però, esempi di polizze eccentriche, che molti di noi probabilmente nemmeno potrebbero permettersi in termini economici.

Come insegnano le star della musica e dello spettacolo, oggi è possibile assicurare persino una parte del proprio corpo. Il caso storico è quello di Jennifer Lopez, che ha assicurato il suo invidiabile fondoschiena per oltre 2 miliardi di dollari. Allo stesso modo, la modella Heidi Klum si è tutelata da eventuali danni alle proprie gambe per un milione e mezzo di dollari.

Tra gli altri casi più eclatanti di vip particolarmente prudenti rientra quello di Bruce Springsteen. The Boss, infatti, ha assicurato la propria voce per oltre 5 milioni di euro, una cifra davvero esorbitante.

springsteen

In caso di danni provocati da incidenti o fans scatenati, errori da parte dei medici o più semplicemente per cedimenti strutturali legati all’età, questi vip potrebbero essere risarciti con cifre molto alte.

Inoltre, molti personaggi importanti del mondo dello sport hanno scelto di assicurare le parti del corpo più utilizzate per la propria disciplina. Il caso di David Beckham, in particolare, è ancora più bizzarro. Il calciatore inglese, infatti, consapevole delle proprie qualità sportive, ma anche estetiche, ha deciso di tutelare interamente il proprio corpo, dalla testa ai piedi.

Anche i beni materiali, nel senso più comune del termine, possono essere tutelati con polizze assicurative. Tra gli oggetti per i quali sono più richieste delle garanzie rientrano soprattutto mobili e pezzi d’antiquariato, gioielli di valore e pellicce.
Negli ultimi anni, inoltre, abbiamo visto una rapida ascesa del mercato informatico e tecnologico. Molte persone sono disposte a spendere centinaia di euro per ottenere l’ultimo smartphone o tablet. Per questo motivo stanno aumentando anche le richieste di coperture assicurative che tutelino i costosi dispositivi tecnologici da malfunzionamenti o danni accidentali.

Tutto ciò si evidenzia in misura maggiore soprattutto per quanto riguarda gli acquisti tramite internet. Il rischio di acquistare un cellulare di ultima generazione da un negozio online, e di vedersi recapitare un clone cinese è sempre dietro l’angolo. Per questo molti utenti scelgono di garantire la sicurezza dell’acquisto tramite un’assicurazione aggiuntiva.

Un caso molto particolare è quello dei droni, l’evoluzione dei tradizionali aeroplanini telecomandati. Un drone può essere utilizzato per organizzare tornei di volo e persino per realizzare riprese dall’alto. Soprattutto per quanto riguarda l’utilizzo sportivo dei droni, sono sempre più richieste delle coperture assicurative che consentano agli appassionati di essere risarciti in caso di danni provocati da collisioni indesiderate o arrecati a terzi.



Aggiungi un commento