Informativa Cookie

Casa Editrice Online

I migliori integratori multivitaminici per il bodybuilding

Dopo diverse ricerche e alcune prove personali avevo voglia di mettere nero su bianco il piccolo lavoro di benchmarking personale fatto sul mercato dei supplementi multivitaminici destinati agli sportivi.

Per la verità andrò a menzionare solo alcuni tra i principali prodotti multivitaminici che spopolano tra i palestrati di mezzo mondo, ma che potranno risultare anche abbastanza ignoti a quanti tra i lettori non fossero esattamente assidui frequentatori di palestre e centri fitness di varia gradazione.

Si tratta di integratori alimentari particolarmente ‘carichi’ di nutrienti, e quindi forse più adatti proprio per gli sportivi abituati a consumare intensivamente le proprie risorse fisiche piuttosto che a dei comuni individui soggetti ad una vita per lo più totalmente sedentaria.

D’altra parte, per la loro stessa natura, i multivitaminici raramente sono in grado di porre rimedio ad una vera e propria carenza vitaminica che una persona dovesse aver sviluppato in seguito ad un lungo periodo di malnutrizione dietetica o a causa di problemi di malassorbimento di determinati nutrienti esenziali.

In questi casi, infatti, l’assunzione di un integratore multivitaminico potrà solo accompagnarsi con una strategia di revitaminizzazione dell’individuo, sia tramite cibo che tramite appositi integratori della vitamina di cui si soffre la specifica carenza.

Se avete bisogno di vitamine del gruppo B o di vitamina D, perchè avete riscontrato una vera propria carenza, assumere un semplice multivitaminico non potrà colmare le vostre necessità, mentre dovrete forse ricorrere ad integratori vitaminici specifici e ad approcci dietetici meno approssimativi.

Premesso questo occorre dire che esistono sul mercato un certo numero di integratori multivitaminici particolamente potenti, che si discostano in altre parole di parecchio dalle comuni dosi giornaliere di nutrienti offerte dai più utilizzati integratori vitaminici reperibili al supermercato o anche in farmacia.

Si tratta ovviamente di integratori prodotti negli Stati Uniti, perché la legislazione italiana non consente la produzione di integratori vitaminici che si discostano di troppo dal razionale approvato al livello delle organizzazioni sanitarie nazionali (ed europee, in certi casi).

D’altra parte stiamo pur sempre parlando di vitamine e di minerali, e non certo di farmaci.

Ma è pur sempre bene ricordare che anche l’abuso di nutrienti, vitaminici o minerali che siano, può senz’altro causare fastidi, più o meno seri, e va pertanto sconsigliata l’autosomministrazione di dosi irragionevoli di simili integratori, sia pure se ci si sottopone a sforzi sportivi particolarmente intensi.

animal pak

Animal Pak della Universal Nutrition

L’Animal Pak è uno degli integratori per bodybuilders tra i più antichi e tra i più famosi nella pur breve storia di questa disciplina sportiva.

La sua prima commercializzazione negli States risale agli anni ’80, infatti.

Attualmente, almeno alla sua formulazione in libero commercio in Europa, appare essere ancora uno dei multivitaminici più ‘carichi’ e completi tra quelli in circolazione.

Forse anche troppo carico, direbbero gli sportivi più avveduti.

La formulazione dell’Animal Pak, comee quasi tutti gli integratori di questo elenco, è generosa nelle vitamine idrosolubili (B e C), ma unisce alle vitamine anche un discreto quantitativo di minerali arrivando a proporre l’intero razionale per la RDA di elementi come il Calcio e il Fosforo, oltre a fornire dosi generose di Magnesio e Potassio.

Oltre a questi elementi comuni per un integratore multivitaminico nell’Animal Pak troviamo anche delle tablet di fegato liofilizzato, compresse di ginseng, di aminoacidi essenziali e di bioflavonoidi (che si sommano al grammo di vitamina C per serving e ed un ampio pool di elementi antiossidanti).

Ecco, forse nell’Animal Pak c’è qualcosa a cui sareste disposti a rinunciare; e d’altra parte è il multivitaminico più costoso sul mercato, quindi se volete utilizzarlo dovrete senz’altro rinunciare ad un bel po’ d’euro, soprattutto se si considera che una singola confezione di Animal Pak è sufficiente appena per un mese di integrazione multivitaminica.

Orange Triad della Controlled Labs

orange-triad

Molto di moda come alternativa all’Animal Pak per i bodybuilders più esigenti, l’Orange Triad è solo di poco più economico rispetto al rivale di settore, assicurando un mese e mezzo di integrazione per un prezzo generalmente solo di poco inferiore a quello del Pak.

Ricco nelle vitamine B, C e D, Orange Triad deve probabilmente parte del suo successo commerciale alla sua formulazione originale, che si rivolge in particolare ai bodybuilders soggetti a dolori articolari e a problemi tendinei.

Per ogni serving Orange Triad assicura infatti 3,5 grammi tra Glucosammina, Condroitina e MSM, che sono i tipici nutrienti consigliati per chi ha intenzione di porre rimedio ad infiammazioni articolari e vuole assicurare nutrimento specifico per tendini e cartillagini.

Adam della Now Foods

adam

Il multivitaminico per uomini della Now Foods è altrettanto costoso, nella confezione da 180 softgel, ma fornisce tre interi mesi di integrazione.

D’altra parte appare molto ben bilanciato e appositamente studiato per un profilo atletico (ed antropologico) che può interessare molti consumatori, tra cui il sottoscritto.

Ricco di vitamine del complesso B, altrettanto ricco in antiossidanti (vitamina E, Vitamina C, Betacarotene, Selenio, Zinco, Acido Alpha Lipoico, CoQ10, Licopene e Luteina) e componenti vegetali connesse con il benessere (Vitis Vinifera, Serenoa Repens, Fitosteroli e Urtica Dioica).

Alla sua formulazione unisce una selezione di minerali certificati da produttori leader di settore, proposti nella forma chelata che garantisce la migliore disponibilità biologica di questo tipo di minerali traccia (TRAACS è il principale marchio utilizzato, della Albion).

Ottimo!

Anavite della Gaspari Nutrition

anavite

Anche il multivitaminico della Gaspari propone minerali certificati TRAACS e un’ottima dotazione di vitamine del gruppo B, ritenute da molti fondamentali per i bodybuilders per il loro ruolo nel metabolismo energetico del corpo.

La caratteristica particolare di Anavite è probabilmente connessa con al presenza di 1,5 grammi di beta-alanina e di 1 grammo di carnitina per ciascun singolo serving della confezione, amminoacidi che vengono ritenuti utili per ottimizzare l’allenamento (migliorando il metabolismo energetico mitocondriale e limitando la formazione dell’acido lattico nei muscoli nel post-workout, in linea teorica).

Salva



Aggiungi un commento